Quotidiano di eventi e tempo libero
Facebook Twitter Google Plus

Educazione alla legalità, all'istituto Iozzelli si parla anche di cyberbullismo

Monsummano Terme - L'Istituto Walter Iozzelli di Monsummano Terme accoglie nelle proprie classi le autorità dell'Arma dei Carabinieri con l'obiettivo di informare tutti i ragazzi e le loro famiglie sull'importanza di prevenire e combattere i fenomeni di bullismo e cyberbullismo. Le lezioni si terranno in tutte le classi della Scuola Secondaria di Primo Grado e nelle classi quinte della Scuola Primaria dal mese di Novembre fino a Gennaio.

Il progetto prevede una fase di sensibilizzazione e successivamente un fondamentale momento di riflessione, al fine di analizzare la possibile presenza del fenomeno all'interno della realtà scolastica. Una peculiarità del progetto riguarda il coinvolgimento delle figure genitoriali, per le quali è
previsto un incontro pomeridiano con lo scopo di instaurare un'efficace collaborazione scuola-famiglia. Il progetto terminerà con la realizzazione di uno spot contro questi fenomeni, spesso sommersi ma pericolosamente presenti nella quotidianità dei ragazzi. Esso sarà girato ed interpretato dagli alunni dell'Istituto, già protagonisti lo scorso anno del video ispirato alla canzone “Vietato morire” del cantante Ermal Meta che vanta più di 46.000 visualizzazioni.

La Scheda