Quotidiano di eventi e tempo libero

Una escursione sulle Prealpi Venete sulle tracce della Grande Guerra

Sabato 9 e domenica 10 giugno - Pistoia

Sabato 9 e domenica 10 giugno - Pistoia In occasione del centenario della Prima Guerra Mondiale, andremo a visitare una straordinaria opera di ingegneria militare, che ci porterà ad effettuare una delle più interessanti ed entusiasmanti escursioni nelle Prealpi Venete. La strada fu costruita tra marzo e dicembre del 1917. Scopo primario di questa imponente opera fu quello di portare gli approvvigionamenti alla prima linea dell'esercito italiano che combatteva sul versante meridionale del Pasubio, di certo quello più aspro e difficile da servire.
Il Sabato raggiungeremo Bocchetta Campiglia (m. 1216), dove, lasciate le auto, imboccheremo la mulattiera che dopo alcuni tornanti raggiunge lo storico portale della prima galleria. Il percorso guadagna rapidamente quota nel tratto iniziale, superando, tra pinnacoli e dirupi, i rocciosi contrafforti della Bella Laita, ora addentrandosi nella roccia, ora affacciandosi a picchi vertiginosi. Il sentiero entra ed esce continuamente dalle prime venti gallerie, alcune delle quali hanno uno sviluppo particolare. Usciti dalla valle a quota 1842 m, la strada procede pressoché in piano sopra la tormentata e mirabile zona dei Vaj, stretti ed impervi solchi scavati dall’erosione dell’acqua, particolarmente suggestivi, trattandosi a volte di profonde incisioni nelle pareti rocciose verticali. Dopo un ultimo tratto in leggera salita, spettacolare perché intagliato nella roccia, la strada scende rapidamente a Porte del Pasubio e quindi al Rifugio Papa (m. 1928), dove alloggeremo.
Il sentiero, privo di protezioni, ha una larghezza massima di ca. 2 metri, ma, per la presenza di forte esposizione in alcuni tratti, richiede assoluta assenza di vertigini.
La domenica andremo a visitare l’area che sovrasta il rifugio, denominata “Zona Sacra”, teatro dei più violenti scontri tra le truppe italiane e quelle austriache. L’area culmina sulla cima Palon (m. 2239), vetta più alta del massiccio del Pasubio. Effettueremo una ricognizione sulle trincee di entrambi i fronti (Dente Italiano e Dente Austriaco); visiteremo altre gallerie e varie aree monumentali, tra cui l’arco romano con la citazione “Di qui non si passa”, un cimitero militare e la chiesetta di Santa Maria, voluta dai reduci.
Ritornati al Rifugio Papa per il pranzo, rientreremo al parcheggio di Bocchetta Campiglia attraverso la Strada degli Scarrubi, percorso camionabile con ampi e regolari tornanti, utilizzato ai tempi dalle truppe alpine.
Rientro a Pistoia previsto per le ore 21,00.
 
Il programma potrà subire delle variazioni in base alle condizioni meteo non favorevoli, da valutare sul posto.
 
Per tipologia e lunghezza del percorso, sono richiesti discreto allenamento, passo fermo per tratti su crinale e assoluta assenza di vertigini; l’escursione, inoltre, non è adatta a chi mal sopporta ambienti chiusi/tunnel/gallerie. I direttori di escursione si riservano di accogliere le iscrizioni di chi non viene ritenuto idoneo alla partecipazione.
 
I posti disponibili presso il rifugio sono 35. 
Le iscrizioni vengono accolte ESCLUSIVAMENTE in Sezione martedì e venerdì dalle ore 21,15 alle ore 23,00, con il versamento di un acconto di euro 20,00.
I non Soci dovranno versare anche euro 18,00 per la copertura assicurativa.

Direttori: AE Silvia Bombarda 349/4418173, Ugo Fanti 335/6241663
Coadiutori: AE Marco Masi 349/4117547, Giacomo Giacomelli 329/0664463

Comune: Pistoia

La Scheda

Categoria: Gite

Città: Pistoia

Dal: 09/06/2018 Al: 10/06/2018