Quotidiano di eventi e tempo libero

Il dolore negato: come affrontare il lutto per un animale domestico

PISTOIA - presentazione del libro venerdì 14 alle ore 17 - biblioteca San Giorgio

Presentazione del libro Il dolore negato. Affrontare il lutto per la morte di un animale domestico - 
14 settembre, ore 17 - Biblioteca San Giorgio Via Pertini - Presentazione del libro di Pier Luigi Gallucci, conduce Marisa Stellabotte . A cura dell’Associazione Arcobaleno Verticale

Per informazioni: 0573-371600 - Alla San Giorgio presentazione del libro “Il dolore negato. Affrontare il lutto per la morte di un animale domestico” - Appuntamento venerdì 14 settembre alle 17 nella sala Bigongiari. Tra gli altri sarà presente l'autore, lo psicologo Pierluigi Gallucci

 

Venerdì 14 settembre alle 17 nella sala Bigongiari della biblioteca san Giorgio sarà presentato il libro “Il dolore negato. Affrontare il lutto per la morte di un animale domestico” di Pierluigi Gallucci (editore Graphe.it di Perugia), a cura dell’Associazione L’Arcobaleno verticale. A parlare del libro, insieme all’autore, saranno la psicologa e psicoterapeuta Marisa Stellabotte, presidente dell’Associazione L’Arcobaleno Verticale e il medico veterinario Sonia Orlandin.

 

Lo psicologo Pierluigi Gallucci, curatore del blog “Lo studio dello psicologo a Torino” ed esperto di elaborazione del lutto, ha recentemente vinto il Premio Bastet, riconoscimento assegnato dall’Accademia dei gatti magici a coloro che hanno contribuito alla diffusione della cultura del gatto con iniziative e attività mirate alla divulgazione di una più precisa e approfondita conoscenza del gatto e della sua storia.

 

L’evento è realizzato col sostegno dell’Associazione Amici della San Giorgio.

 

Secondo alcune ricerche quando muore un animale domestico - cui eravamo molto legati - proviamo un dolore profondo, eppure spesso poco riconosciuto socialmente: sentimenti ed emozioni possono essere sminuiti o addirittura ridicolizzati dagli altri, tanto da indurre a vergognarsi a esprimerli e affrontarli. L’assenza di una ritualità codificata per celebrare il distacco può, poi, acuire il disagio. In realtà gli studi dimostrano che la sofferenza per la morte di un animale amato non è tanto diversa da quella che colpisce quando muore una persona cara, ed è normale e legittimo sentirsi afflitti.

La Scheda